La filosofia Marjposa: gli attivi funzionali da piante e fiori italiani, i laboratori, il metodo di lavoro

Eccoci, dopo quest’estate un po' impegnativa e piuttosto calda, a riprendere il filo dei nostri “discorsi” sulla bellezza, sulle strategie per preservarla.
Condividi
04 Ottobre 2019

La filosofia Marjposa: gli attivi funzionali da piante e fiori italiani, i laboratori, il metodo di lavoro

In questo articolo, quale responsabile tecnico di Marjposa, voglio porre l’accento sulla scelta precisa che Marjposa persegue nel realizzare fitocosmetici efficaci e green. Scelta che si traduce in pratica nella ricerca meticolosa di attivi funzionali estratti esclusivamente da fiori e piante e provenienti per lo più dal territorio italiano. Lo stesso vale per i nostri collaboratori: laboratori che condividono totalmente la nostra filosofia di lavoro e utilizzano metodiche rispettose per l’ambiente e in grado di massimizzare i risultati.
Riassumendo, i nostri cosmetici vengono realizzati solo con attivi funzionali estratti da fiori e piante di cui l’efficacia è comprovata, e per la maggior parte provengono dal territorio italiano. I nostri fornitori e collaboratori sposano in pieno la nostra politica.

Porto qualche esempio sulla provenienza degli attivi funzionali.

Avete presente il nostro Trattamento corpo Cherry? È tra i più amati e richiesti delle nostre linee, aiuta a migliorare gli inestetismi della cellulite. Le ciliegie da cui viene estratto uno degli attivi funzionali sono le ciliegie di Castegnero (Colli Berici -Vi) ricchissime di antocianine. Una località che si trova a pochi km dalla nostra sede, non di rado nel periodo della raccolta dei frutti ci capita di fermarci a dare un’occhiata.

L’estratto di rucola proviene dalla Romagna, dalla Sicilia invece quello di fico d’india. Entrambi questi attivi sono presenti nella morbidissima crema viso RE-Rose, indispensabile per pelli con couperose e molto sensibili ad arrossamenti.

Le nostre Acque floreali biologiche provengono tutte dall’Italia, così come la Crusca della valle del Po e le

Olive delle Marche.

Per quanto riguarda le tecniche di estrazione, fondamentali per l’efficacia dell’attivo, ne cito solo alcune:

- Bioliquefazione (processo estrattivo attraverso il quale il vegetale viene disgregato a livello molecolare per ottenere i principi attivi puri e concentrati). Il loro basso PM li rende maggiormente efficaci

- Attivazione enzimatica di oli vegetali attraverso la degradazione con enzimi dei trigliceridi. In questo modo si libera il contenuto energetico degli oli, che possono così interagire attivamente con i processi metabolici.

- Liposomi naturali. Immaginate delle palline sferiche che contengono l’attivo, queste palline sono costituite da un doppio strato che facilita l’assorbimento cutaneo. L’ingrediente principale si chiama Fosfatidilcolina ottenuta da soia no-OGM.

Anche per quanto riguarda il materiale di merchandising, solo carta e cartone riciclato.

Marjposa fa il possibile per allinearsi a tutte quelle norme di buon senso che oggi sono necessarie per chi ha coscienza dell’emergenza ambiente senza rinunciare all’eleganza dei packaging, alla reale efficacia del prodotto ed all’attenzione per la piacevolezza sensoriale (neurocosmesi) che si esprime attraverso aromi delicati.

 

A presto!

Dott. Paola Vallotto
Vuoi leggere di più dal nostro magazine?
Journal

Rimani sempre aggiornato

Segui le tendenze, scopri le novità, rimani aggiornato su tutto il mondo Marjposa: leggi il nostro journal.
La pelle è un ecosistema con equilibri che vanno protetti con i trattamenti giusti, scopri come nell'articolo
Scopri cos'è e come realmente funziona, e quali vantaggi apporta. I neuro-cosmetici sono cosmetici che interagiscono con i neuroni alterandone la funzionalità
Come prendersi cura delle clienti in epoca di Covid. Consigli utili per i professionisti della bellezza
I consigli della nostra esperta per una corretta beauty routine alla fine dell’estate